Autore: ParmaUrbanCenter

Il blog più famoso di Parma

Dieta per dimagrire: consigli utili per l’alimentazione

Perdere peso è divenuto, soprattutto nell’ultimo periodo, cioè nel periodo dell’estate più arido che mai, uno dei pensieri fissi di numerose persone.
Nella realizzazione di una dieta per dimagrire che sia efficace e produttiva al tempo stesso, però, la maggior parte dei soggetti tralascia alcuni dettagli fondamentali che possono ridurre o addirittura vanificare l’effetto del proprio regime di alimentazione controllato.
Al fine di non rendere inutili i proprio sforzi, pertanto, è fondamentale seguire alcuni semplici, ma fondamentali consigli:

1. Mai troppo poco

Una buona dieta per dimagrire che sortisca gli effetti sperati non deve mai prevedere un regime di alimentazione che vada eccessivamente al di sotto del fabbisogno del nostro organismo.
In questo modo si va a creare una situazione nella quale, nel momento in cui si mangia un alimento più calorico (dolce, fritto ecc.) esso viene assimilato al 100%.

2. Fine pasto

A fine pasto, per evitare di mangiare ulteriormente e rischiare di assimilare cibi non consentiti dalla propria dieta per dimagrire può essere molto utile lavarsi immediatamente i denti dopo mangiato o masticare un chewingum dal sapore fresco e aromatizzato.

3. Tanta frutta

La frutta deve essere un elemento assolutamente fondamentale e sempre presente nella propria dieta per dimagrire. Tra i frutti più consigliati in questo senso ci sono i melograni i quali contengono numerosi principi benefici che possono aiutare anche nella perdita di peso.
In alternativa al frutto di possono consumare anche gustosi succhi di frutta naturali realizzabili tramite un apposito spremi melograno. Qui troverai altri dettagli su questo tema.

4. Lento è meglio

Anche la velocità con la quale mangiamo influisce in maniera significativa sulla perdita o meno di peso. Quando si mangia troppo velocemente, infatti, non si riesce mai ad essere completamente sazi, mentre mangiando più lentamente si riesce ad “ingannare” il cervello il quale ci fa percepire un senso di sazietà maggiore.


luglio 24, 2017 0

La Parmigiana di melanzane e funghi porcini fritti

Ingredienti per 4 persone
5 melanzane di media taglia
500 gr di passata di pomodoro
200 gr. di mozzarella
100 gr. di parmigiano grattuggiato
50 gr. di pecorino stagionato grattuggiato
25 cc di olio extravergine
olio per friggere
basilico, farina, sale grosso e sale fino

Preparazione

Tagliate per lungo le melanzane a fette di circa mezzo centimetro di spessore e mettetele sotto sale grosso per almeno mezzora per far perdere l’amaro.
Preparate un sugo di pomodoro abbastanza stretto con il basilico.
Lavate le melanzane dal sale, ascuigatele bene, infarinatele e friggetele in olio abbondante; man mano che si friggono, mettele ad asciugare dall’olio di frittura su della carta cucina.
Prendete una pirofila da forno sufficientemente alta, ungetela bene con l’olio, e mettete uno strato sopra l’altro, le melanzane fritte, la mozzarella tagliata a fettine sottili, il sugo di pomodoro e una spolverata della miscela di parmigiano e pecorino grattuggiati; uno strato sull’altro fino a finire tuttigli ingredianti.
Sopra finite con uno strato di sugo di pomodoro e abbondante formaggio grattuggiato.
Mettete la pirofila in forno a 200 gradi per circa mezzora e servite caldo.

Con cosa. Secondo di origine sicula, saporito ma adatto a tutte le stagioni, si accompagna di elezione a vini sapidi ed aromatici. Un buon abbianmento è con l’Etna bianco, ad esempio.

Funghi porcini fritti

Ingredienti per 4 persone
8 etti di teste di funghi porcini
1 uovo
pangrattato q.b.
150 cc di olio di oliva extravergine
1 spicchio d’aglio
sale fino

Preparazione

Pulite le teste dei porcini con un po’ di cartacucina inumidita; evitate di metterli sotto l’acqua corrente: perdono rapidamente gusto!.
Asciugateli bene.
Rompete e sbattete l’uovo in una scodella ampia a sufficienza per contenere le teste di porcini. Immergere per bene i funghi nell’uovo e poi passateli sul pangrattato che avrete messo in abbondanza su un piatto piano.
Lasciate riposare i funghi inpanati per un quarto d’ora e poi friggeteli, pochi alla volta in olio caldo e abbondante fina a che non si sono ben dorati.
Tirate via dalla frittura, ascigate l’olio in eccesso con un po’ di cartacucina, salate e mettevi sopra l’aglio triturato fino.
Serviteli caldi


Con cosa.
Contorno di lusso e di prestigio, merita il centro dell’attenzione della seconda portata: accompagnatelo con un classico piatto di salumi e formaggi. Il vino che a mio parere si sosa meglio è un chiaretto di valpolicella fresco ma fermo.


giugno 30, 2017 0

300 DVD in un solo disco

La superficie di un CD attuale. Solo 2 dimensioni sono utilizzate.

Un nuovo metodo di scrittura su supporti ottici promette di riuscire a registrare una capacità complessiva a quella di 300 DVD su un solo disco.

I ricercatori della Swinburne University of Technology in Australia hanno sviluppato questa nuova tecnologia basandosi su metodi di scrittura/lettura a 5D

Anche se parlare di CD a 5 dimensioni che contengono 1.6 Terabytes di informazioni, sembra davvero roba da fantascienza, il prodotto è invece di facile realizzazione ed è già in cerca di qualcuno disposto a produrne in grandi quantità.

Gli scienziati hanno usato nanoparticelle doro per registrare le informazioni in una gamma di differenti lunghezze donda (colore) in una stessa posizione sul disco fisico. Questo è un notevole passo avanti rispetto DVD tradizionali, che sono invece registrate in un solo colore.

I nuovi supporti ottici registrano informazioni su più livelli

Inoltre, la quantità di luce laser  assorbito dalle nanoparticelle dipende dalla sua polarizzazione. I dati vengono quindi registrati su diversi strati e con diverse angolazioni.

Al momento si pensa di poter spingere questi nuovi supporti fino a scritture a 10 dimensioni, raggiungendo lincredibile capacità di 10 Terabytes per disco!

James Chon, uno dei responsabili della ricerca afferma: Il sistema ottico per registrare e leggere dischi 5-D è molto simile al sistema di DVD attuali. Pertanto, la produzione su scala industriale  è possibile ed auspicabile.

Il costo del materiale di un disco potrebbe essere inferiore a 0,05 $(0,033€), ma ci sono una serie di vantaggi nel passare alluso di nano-particelle dargento al posto di quelle doro: limpiego del metallo meno nobile potrebbe abbattere il costo di quasi 100 volte rispetto al supporto ora sotto sperimentazione.

Samsung si è già fatta avanti per sponsorizzare ulteriori ricerche su quello che sembra essere il futuro dei supporti ottici, a differenza dei fallimentari progetti mini-disc e blu-ray.


giugno 21, 2017 0

Vincere da subito a poker

Il poker è un fenomeno che si è ormai diffuso in tutto il mondo diventando uno dei giochi piu praticati e conosciuti. Poker è sinonimo di passione, di tenacia, di forza di spirito e di psicologia attenta nei confronti degli avversari. Ogni giorno milioni di appassionati si sfidano nei tavoli da gioco fino allultima chip con determinazione. Distruggere i vostri avversari con la sola fortuna è una speranza vana.

Quello che vi occorre per vincere NON È FORTUNA, MA BUONI CONSIGLI.

Ciò che distingue un giocatore professionista da un principiante non sono le carte che possiede, ma il comportamento che adotta al tavolo e la tecnica che dimostra. Se avete voglia di imparare qualcosa di nuovo e di assolutamente innovativo, se siete desiderosi di conoscere ciò che è meglio fare per vincere date un occhio ai nostri consigli e alle nostre regole. Per i tavoli reali e per i tavoli virtuali i nostri suggerimenti vi indicheranno come diventare dei buoni giocatori di poker in poco tempo e con enorme successo. Se quello che volete è trasformare quella che ora è solo una semplice passione in unattività redditizia dovete evolvervi e noi vi aiuteremo farlo. Qui potrete diventare dei giocatori professionisti in modo rapido sicuro. La tecnica del gioco è fondamentale per la vittoria. Il comportamento al tavolo è essenziale per mettere in pratica la tecnica. Un binomio inscindibile insomma in cui non sono ammessi errori. Per diventare professionisti ora e iniziare a guadagnare soldi veri vi proponiamo alcune regole generali di gioco e comportamento.

Quello che volete :

  • Diventare giocatori esperti
  • Guadagnare
  • Dominare il tavolo
  • Quello che vi diamo noi :
  • Regole tecniche
  • Regole di comportamento
  • Consigli per vincere

Il nostro staff di esperti propone una ricerca di facile comprensione e accessibilità per tutti coloro che hanno voglia di vincere. Abbandonate il mondo dei principianti ed entrate a fare parte del mondo dei professionisti veri.Non affidatevi alla fortuna e al caso, non sperate nelle buone carte ma siate padroni del tavolo in qualunque situazione e circostanza. Dal poker in live al poker on-line, qui troverete tutto ciò che occorre per cambiare radicalmente il vostro modo di giocare, guadagnando e vincendo.


giugno 15, 2017 0

Carnegiella strigata

Questo bellissimo pesce dalla forma particolare è denominato Carnegiella strigata, la sua provenienza è quella già descritta nella pagina dedicata alla famiglia cui appartiene, ovvero Gasteropelecidae.
Il corpo è molto compresso, alto, il profilo dorsale è diritto, a differenza di quello ventrale che è particolarmente curvo.
Il capo è piccolo rispetto al corpo, la bocca è rivolta verso lalto. Le pinne ventrali sono minuscole, mentre quella caudale è ben sviluppata, e quelle pettorali vengono quasi usate come delle “ali”, che permettono al Carnegiella strigata di compiere voli radenti sopra la superficie dellacqua dopo avere spiccato un balzo, cosa che si rende possibile grazie ai muscoli pettorali particolarmente sviluppati.
Scherzosamente si può affermare che questo pesce è un pettorale unico ! Il che non è poi così distante dalla realtà.
La colorazione oscilla dal marrone olivastro al nero, mentre i fianchi sono argentei, attraversati da tre bande scure parallele.

Questo pesce ama vivere in gruppo, vicino alla superficie dellacqua, sempre pronto a spiccare il balzo, comportamento innato che è dovuto al fatto, in natura, di sfuggire ai predatori.
Lalimentazione del Carnegiella strigata è molto importante, e chi lo alleva lo deve tenere ben presente.
Non è certo agevolato, data la sua conformazione fisica, a raccogliere cibo sul fondo, e dal momento che vive vicino alla superficie dellacqua, sarà opportuno somministrare cibo di cui si possa nutrire con facilit
In natura, si occupa di catturare cibo vivo sulla superficie dellacqua, ed in acquario sarebbe bene dare lui la stessa possibilità, se non si dispone di somministrare al Carnegiella strigata cibo vivo, possiamo optare per quello congelato, avendo cura di inserirne nellacquario poco per volta, ed osservando che il pesce si possa nutrire con facilità.
La giusta e corretta alimentazione per questo pesce è la chiave del successo nel suo mantenimento, ed il suo sviluppo non va oltre i 5-6 cm.
La vasca che ospita questo pesce può anche essere di modeste dimensioni, 50-60 litri, e la superficie deve presentare un certo spazio per far sentire a proprio agio i nostri ospiti.
Lilluminazione troppo intensa disturba notevolmente questo pesce, che come ripetuto ama vivere nelle zone alte dellacquario.

Il materiale di fondo, meglio se scuro, e la vegetazione piuttosto scarsa.
Diverso è naturalmente il discorso se lacquario è di buone dimensioni, potremo allora creare delle zone adatte a questo pesce non rinunciando ad una folta vegetazione.
Acqua tenera (6-7 dgh) con aggiunta di torba, acida (ph 6-6,5), temperatura che varia dai 25 ai 30 gradi celsius sono le condizioni ideali per il Carnegiella strigata.
Nel caso decidiate di allevarlo in acquario scoperto, non dimenticatevi opportune protezioni onde evitare che possa finire fuori dalla vasca quando compie i suoi balzi.
Pesce dal particolare aspetto, ma davvero bello.


giugno 8, 2017 0

Le 3 migliori squadre di basket italiane

Il basket italiano negli ultimi 5 anni ha subito una forte crisi dovuta anche alla difficile situazione economica del paese, a causa della quale i grandi imprenditori hanno deciso di non investire grandi capitali in un ambito così poco produttivo come questo sport. Nonostante ciò è rimasto e rimane ancora presente nei suoi tifosi la passione e l’entusiasmo che ha reso il basket uno degli sport tra i più seguiti. Le squadre che partecipano al suo campionato sono 16, e andrò a parlare di quelle che in quasi cento edizioni di campionati sono riuscite a conquistare più volte il titolo. Quella che salta di più all’occhio per blasone e per numero di campionati vinti è sicuramente l’Olimpia Milano, detentrice di ben 25 scudetti. La maggior parte di essi è stata ottenuta durante i primi anni in cui venne disputato il torneo, in particolare tra gli anni ’30 e gli anni ’60, tanto che dal 1949 al 1954 riuscì a raggiungere la prima posizione per 5 volte consecutivamente. Recentemente non ha ottenuto grandi risultati nonostante gli ingenti capitali spesi per acquistare giocatori di qualità, e infatti il suo ultimo titolo risale ormai a 17 anni fa, nella lontana stagione 95-96. Seconda per numero di titoli vinti vi è la Virtus Bologna, ferma dalla stagione 2000-2001 a quota 15. I tifosi ricordano con nostalgia quell’anno, in cui la squadra felsinea riuscì a conquistare contemporaneamente Coppa dei Campioni, Coppa Italia e Campionato, il cosiddetto Grande Slam, impresa mai riuscita da nessun altra squadra italiana. Una stagione incredibile, illuminata dalle giocate di Ginobili, tutt’ora stella a San Antonio, e Marco Jaric, tanto che la compagine bianconera arrivò a ottenere una serie di 33 risultati utili consecutivi. Purtroppo il decennio degli anni ’90, ricordato anche come “anni d’oro”, la Virtus Bologna subì un duro colpo: il fallimento nel 2004 per non aver pagato i talentuosi giocatori che aveva acquistato il presidente Madrigali. Nonostante ciò, nello stesso anno la società venne riacquistata dall’imprenditore Claudio Sabatini, che decise di ripagare i debiti e riportare la squadra bolognese in alto, partendo dalla serie A2. Ultima squadra di cui parlare soprattutto per le sue recenti imprese è la Mens Sana Siena, che da qualche anno sta dominando il panorama cestistico italiano. Infatti essa è riuscita a battere il record dell’Olimpia Milano di 5 scudetti vinti, ottenendone 6 dal 2006 al 2012.


maggio 31, 2017 0