Category: Cucina

Il blog più famoso di Parma

Dieta per dimagrire: consigli utili per l’alimentazione

Perdere peso è divenuto, soprattutto nell’ultimo periodo, cioè nel periodo dell’estate più arido che mai, uno dei pensieri fissi di numerose persone.
Nella realizzazione di una dieta per dimagrire che sia efficace e produttiva al tempo stesso, però, la maggior parte dei soggetti tralascia alcuni dettagli fondamentali che possono ridurre o addirittura vanificare l’effetto del proprio regime di alimentazione controllato.
Al fine di non rendere inutili i proprio sforzi, pertanto, è fondamentale seguire alcuni semplici, ma fondamentali consigli:

1. Mai troppo poco

Una buona dieta per dimagrire che sortisca gli effetti sperati non deve mai prevedere un regime di alimentazione che vada eccessivamente al di sotto del fabbisogno del nostro organismo.
In questo modo si va a creare una situazione nella quale, nel momento in cui si mangia un alimento più calorico (dolce, fritto ecc.) esso viene assimilato al 100%.

2. Fine pasto

A fine pasto, per evitare di mangiare ulteriormente e rischiare di assimilare cibi non consentiti dalla propria dieta per dimagrire può essere molto utile lavarsi immediatamente i denti dopo mangiato o masticare un chewingum dal sapore fresco e aromatizzato.

3. Tanta frutta

La frutta deve essere un elemento assolutamente fondamentale e sempre presente nella propria dieta per dimagrire. Tra i frutti più consigliati in questo senso ci sono i melograni i quali contengono numerosi principi benefici che possono aiutare anche nella perdita di peso.
In alternativa al frutto di possono consumare anche gustosi succhi di frutta naturali realizzabili tramite un apposito spremi melograno. Qui troverai altri dettagli su questo tema.

4. Lento è meglio

Anche la velocità con la quale mangiamo influisce in maniera significativa sulla perdita o meno di peso. Quando si mangia troppo velocemente, infatti, non si riesce mai ad essere completamente sazi, mentre mangiando più lentamente si riesce ad “ingannare” il cervello il quale ci fa percepire un senso di sazietà maggiore.


July 24, 2017 0

La Parmigiana di melanzane e funghi porcini fritti

Ingredienti per 4 persone
5 melanzane di media taglia
500 gr di passata di pomodoro
200 gr. di mozzarella
100 gr. di parmigiano grattuggiato
50 gr. di pecorino stagionato grattuggiato
25 cc di olio extravergine
olio per friggere
basilico, farina, sale grosso e sale fino

Preparazione

Tagliate per lungo le melanzane a fette di circa mezzo centimetro di spessore e mettetele sotto sale grosso per almeno mezzora per far perdere l’amaro.
Preparate un sugo di pomodoro abbastanza stretto con il basilico.
Lavate le melanzane dal sale, ascuigatele bene, infarinatele e friggetele in olio abbondante; man mano che si friggono, mettele ad asciugare dall’olio di frittura su della carta cucina.
Prendete una pirofila da forno sufficientemente alta, ungetela bene con l’olio, e mettete uno strato sopra l’altro, le melanzane fritte, la mozzarella tagliata a fettine sottili, il sugo di pomodoro e una spolverata della miscela di parmigiano e pecorino grattuggiati; uno strato sull’altro fino a finire tuttigli ingredianti.
Sopra finite con uno strato di sugo di pomodoro e abbondante formaggio grattuggiato.
Mettete la pirofila in forno a 200 gradi per circa mezzora e servite caldo.

Con cosa. Secondo di origine sicula, saporito ma adatto a tutte le stagioni, si accompagna di elezione a vini sapidi ed aromatici. Un buon abbianmento è con l’Etna bianco, ad esempio.

Funghi porcini fritti

Ingredienti per 4 persone
8 etti di teste di funghi porcini
1 uovo
pangrattato q.b.
150 cc di olio di oliva extravergine
1 spicchio d’aglio
sale fino

Preparazione

Pulite le teste dei porcini con un po’ di cartacucina inumidita; evitate di metterli sotto l’acqua corrente: perdono rapidamente gusto!.
Asciugateli bene.
Rompete e sbattete l’uovo in una scodella ampia a sufficienza per contenere le teste di porcini. Immergere per bene i funghi nell’uovo e poi passateli sul pangrattato che avrete messo in abbondanza su un piatto piano.
Lasciate riposare i funghi inpanati per un quarto d’ora e poi friggeteli, pochi alla volta in olio caldo e abbondante fina a che non si sono ben dorati.
Tirate via dalla frittura, ascigate l’olio in eccesso con un po’ di cartacucina, salate e mettevi sopra l’aglio triturato fino.
Serviteli caldi


Con cosa.
Contorno di lusso e di prestigio, merita il centro dell’attenzione della seconda portata: accompagnatelo con un classico piatto di salumi e formaggi. Il vino che a mio parere si sosa meglio è un chiaretto di valpolicella fresco ma fermo.


June 30, 2017 0